Proteina C reattiva: cos’è e cosa significa

La proteina C reattiva, indicata anche con la sigla PCR, è un valore che  può essere richiesto come controllo dal medico nelle analisi del sangue, per scoprire se ci sono processi infiammatori in corso ma senza sintomatologie particolari; è un valore che può essere richiesto assoluto o in associazione con la VES, (Velocità di Eritrosedimentazione) un indice ematico che dà un segnale sulla presenza o meno di infiammazione.

La PCR è una molecola prodotta nel fegato dal nostro sistema immunitario, che in condizioni fisiologiche è presente in quantitativi molto ridotti nel sangue (leggermente inferiori ad 8 mg/L).

In presenza di infiammazioni nel nostro corpo però, dovuto ad un’infezione acuta o cronica, questi valori aumentano di moltissimo già prima che compaiano i sintomi e iniziano a diminuire quando l’infezione è in remissione. Perciò è un parametro utilissimo per monitorare sia l’andamento di un infezione cronica sia per rilevare una malattia sistemica che porta infezione o ancora disturbi a carico del cuore.

Proteina C Reattiva Bassa o con valori normali

Premesso che i parametri di riferimento variano leggermente da laboratorio a laboratorio e che per questo motivo le analisi del sangue bisogna sempre farle controllare da un medico, occorre ricordare che fino a circa 8 mg/L sono dei valori normali.

Se invece i valori sono bassi (fino a circa 1 mg/L), non occorre preoccuparsi poiché indica semplicemente l’assenza nel corpo di qualsiasi tipo di infiammazione.

Proteina C Reattiva Alta

Viceversa, la PCR alta è indicativo di un infiammazione, ma non indica quale, poiché è un indice antiinfiammatorio altamente aspecifico (ossia indica solo la presenza dell’infiammazione ma non fa capire da cosa dipende), perciò occorre approfondire le indagini diagnostiche.

Le patologie più comuni collegate a questi valori elevati di PCR possono essere collegati a disturbi vascolari, cardiopatie note o silenti, malattie autoimmuni come il diabete di tipo 2, l’artrite reumatoide, il lupus eritematoso sistemico, la vasculite, l’ enterite regionale (nota anche come morbo di Chron), ma anche forme infiammatorie acute come la colite, la polmonite, le infezioni intestinali, la tubercolosi, la polmonite.

Il valore elevato di PCR è anche tipico delle patologie tumorali, ma essendo non indicativo per nessuna malattia specifica, questo valore deve essere contestualizzato in un quadro clinico più ampio.

Proteina c Reattiva bambini

Quando  è alta nei bambini, la PCR indica se il bambino ha o meno un infezione virale o batterica.  E’ utile nei neonati, poiché la concentrazione di PCR aumenta in modo molto rapido (fra i 50 e i 60 mg/L) per le infiammazioni alle vie respiratorie (come faringite, bronchite, polmonite), per l’appendicite, ma anche per le malattie esantematiche come il Morbillo, l’infezione da Adenovirus come la Tonsillite o da Herpes Virus come la Varicella.

Infine anche l’obesità infantile causa valori elevati di proteina C reattiva; vari studi hanno dimostrato che bambini con precoce obesità o sovrappeso in età prescolare (dai 3 ai 5 anni) che presentano alti livelli di proteina C reattiva, hanno maggiori probabilità di sviluppare da adulti problemi cardiaci.

Proteina c Reattiva elevata in gravidanza

In gravidanza, la PCR è fisiologicamente un po’più alta nelle fasi finali della gestazione; tuttavia è un valore che si controlla sin dall’inizio della gravidanza, per monitorare o diagnosticare una malattia su base infiammatoria che può colpire la futura mamma nei nove mesi di gravidanza, come ad esempio il diabete gestazionale.

Infatti i suoi valori iniziano a crescere prima del manifestarsi dei sintomi e possono indicare fra l’altro anche coliche renali, lesioni di natura tissutale, oltre alle patologie precedentemente indicate, che se non correttamente diagnosticate possono essere causa di possibili disturbi anche per il nascituro.

Perciò eventuali valori elevati di PCR non devono spaventare ma essere un campanello di allarme per effettuare delle indagini cliniche più approfondite.

Desideri maggiori informazioni sulle analisi del sangue e sulla proteina C reattiva? Compila il form contatti e ti metteremo in contatto con il nostro staff specializzato.