fisiatra cosa fa

Fisiatra: come e quando interviene

Sapere con quali competenze e come dovrebbe intervenire sul vostro problema il fisiatra è fondamentale per capire se vi state rivolgendo allo specialista giusto.

Il fisiatra, come interviene?

Innanzitutto è bene sapere che il fisiatra è un medico, quindi ha conseguito una laurea in medicina e chirurgia e si è specializzato in Medicina Fisica e Riabilitazione frequentando un corso universitario post-laurea di 4 anni. E dunque in quanto medico chirurgo prende in considerazione il paziente nel suo aspetto “globale” intervenendo attraverso prestazioni diagnostiche, terapeutiche (che possono essere farmacologiche e/o strumentali) e riabilitative, spesso coinvolgendo anche altre figure professionali sanitarie e non, in tempi diversi di intervento, se richiesto.

Il fisiatra interviene sul paziente occupandosi non solo della malattia che genera la condizione di non autosufficienza, ma anche e soprattutto delle conseguenze che questa comporta, per questo motivo dopo aver visitato il paziente ed aver raccolto tutte le informazioni necessarie, compila il Progetto Riabilitativo Individuale, di cui è responsabile e ne coordina gli interventi tecnici.

Il fisiatra è un medico che lavora anche sulla prevenzione ed interviene sul paziente attraverso l’educazione posturale, dietetica e motoria.

Il fisiatra, quando interviene?

 

Il fisiatra è il medico della disabilità (congenita o acquisita) che colpisce il paziente con limitazioni funzionali dell’apparato neurologico o muscolo-scheletrico, ma non solo. Il fisiatra infatti interviene con programmi di riabilitazione anche dopo interventi cardio-chirurgici e di chirurgia toracica. I pazienti si rivolgono al fisiatra quando hanno problemi cognitivo-relazionali, ergonomici e osteoarticolari, tra questi vi sono coloro che soffrono di rachialgia, di scoliosi, di Morbo di Parkinson, di S.L.A. e di demenze.  Il fisiatra interviene fino a quando il paziente necessita di un aiuto, anche quando questo si protrae nel tempo come nel caso di una disabilità permanente.

 

 

 

 

 

 

 

.

 

 

 

 

 

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] infortuni, ad oggi è utilizzata non solo nella medicina dello sport, ma anche in traumatologia, fisiatria, reumatologia, medicina del lavoro e geriatria, in soggetti che svolgono lavori usuranti, pazienti […]

I commenti sono chiusi.