mal di testa cause terapia

Mal di testa “estivo”: cause e terapie

Le condizioni atmosferiche, lo stile di vita nonché l’alimentazione possono diventare i fattori scatenanti di un mal di testa, che date le modalità con cui si presenta potrebbe definirsi “estivo”. Un mal di testa  che viene scatenato  dal fatto che fa molto caldo e che le nostre abitudini di vita e alimentazione sono cambiate, nel senso della sregolatezza! Se ne stai soffrendo, non preoccuparti, sappi che esistono terapie davvero efficaci per combatterlo.

Mal di testa estivi: cause

In estate viviamo una vita dai ritmi totalmente diversi da quelli invernali. Le nostre abitudini cambiano:
• Beviamo bevande ghiacciate per refrigerarci
• Usciamo ed entriamo da ambienti chiusi climatizzati
• Pratichiamo sport intensamente per poter mostrare nel più breve tempo possibile la nostra migliore forma fisica
• Andiamo a dormire tardi la notte
• Beviamo alcolici
• Mangiamo in maniera sregolata

I sopraelencati comportamenti sono sbagliati e ad affermarlo non è solo il nostro mal di testa, ma importanti ricerche scientifiche. Capiamo insieme perché sono sbagliati.
Il consumo di alcolici in estate è da evitare in quanto l’alcol induce un blocco dell’ormone responsabile della nostra diuresi. Succede quindi che più beviamo alcolici e più sentiamo il bisogno di bere ancora, ma soprattutto non ripuliamo l’organismo tramite la nota “plin plin”. L’ idratazione del nostro corpo è molto importante in estate in quanto il nostro organismo ha particolarmente bisogno di fluidi  per raffreddarsi: al contrario non sudiamo e non produciamo abbastanza urina.  Se beviamo alcolici in grandi quantità non riusciremo mai a dare la giusta idratazione al nostro corpo. Il mal di testa può essere espressione di questo squilibrio.

In estate quando mangiamo un gelato, un ghiacciolo, una granita, oppure quando beviamo una bevanda ghiacciata o stiamo fermi in un ambiente con aria condizionata molto forte può capitare di sentire un dolore intenso colpire la fronte e le nostre tempie, un dolore che dura al massimo cinque minuti. In questi casi stiamo soffrendo di un mal di testa detto da freddo, cosa fare allora? Mangiare lentamente qualsiasi alimento freddo e bere a piccolissimi sorsi bibite ghiacchiate, ma anche indossare un cappello, una sciarpa leggera e un golf in modo da proteggerci dall’aria condizionata e dal raffreddamento violento che provoca.

In estate la sera si esce e si fa tardi, ma la mattina dobbiamo andare a lavorare! Ecco allora che ci svegliamo con un forte mal di testa. Il motivo? Il mal di testa è un segnale che l’organismo ci manda perché abbiamo dormito poco e/o male.

Una ricerca scientifica dell’Harvard Medical School di Boston ha dimostrato che le condizioni atmosferiche come la bassa pressione e l’innalzamento repentino della temperatura possono far scoppiare il mal di testa. In particolare la ricerca ha dimostrato che l’aumento di cinque gradi della temperatura aumenta il rischio di mal di testa del 7,5%. Tutti coloro che abitualmente soffrono di mal di testa, dunque, dovrebbero valutare insieme al proprio medico, nel momento in cui le previsioni meteorologiche prevedono un brusco aumento delle temperature, se sia il caso di ricorrere a integratori o farmaci come profilassi del mal di testa. I farmaci contro il mal di testa nella maggior parte dei casi possono essere acquistati senza ricetta medica ma il loro uso deve essere molto oculato. Se il mal di testa tende a ripresentarsi anche dopo l’estate e più o meno regolarmente è bene consultare un medico specialista.

Mal di testa estivi: la terapia

Esistono diverse terapie per combattere il mal di testa “estivo”, una di queste si basa sul mangiare bene. Il motivo, vi starete chiedendo?
I cibi che contengono sostanze come la tiramina, l’istamina, feniletanilamina(cosiddette “amine vaso-attive”), nelle persone predisposte non vengono adeguatamente metabolizzate e provocano mal di testa.
Ecco gli alimenti che contengono l’istamina:
• pesci, pomodori, uova albume, fragole, crostacei, maiale, salumi, cavoli, vini, birra
Ecco gli alimenti che contengono la tiramina:
• formaggi fermentati e stagionati, estratto di lievito, conserve di pesce (sardine, aringhe, tonno) vini, birra, banane, semi di soia, nocciole, avocado, oli di semi vari

La conduzione di uno stile di vita sano è sicuramente la migliore cura contro il mal di testa “estivo”. Uno stile di vita è sano quando adotta i seguenti comportamenti:
• Seguire orari regolari per la colazione, il pranzo e la cena
• Evitare di esporti al sole nelle ore più calde
• Coprire la testa con un cappellino
• Indossare occhiali da sole
• Dormire il necessario
• Non saltare i pasti
• Bere molto

I farmaci da banco sono indicati per i mal di testa occasionali di intensità lieve o moderata come possono essere quelli “estivi”. Se il mal di testa è forte e ricorrente occorrono trattamenti specifici. La prima cosa da fare per affrontare il mal di testa è capire di quale mal di testa si sta soffrendo e successivamente trovare il rimedio più adatto affidandosi al parere di un medico.
Prenditi cura di te, prenota il tuo controllo presso la nostra struttura

Mal di testa estivi: i rimedi curiosi 
Gli antichi Egizi usavano rimedi molto fantasiosi per combattere il mal di testa, uno di questi prevedeva di legare sulla testa del povero paziente un piccolo coccodrillo di argilla con in bocca del grano sacro.

Baciare appassionatamente è un toccasana per il mal di testa? Ebbene sì,  il bacio porta al rilascio di dopamine ed endorfine che diminuiscono la sensibilità al dolore. Provare a lungo per credere!

Meno piacevole come rimedio, nel Seicento il mal di testa era una malattia dalle cause ancora oscure e per curarla l’anatomista inglese Thomas Willis consigliava un succo di millepiedi e di tarme ben mescolato.

E’ solo con l’avvento della biochimica che le cose sono per fortuna cambiate e la medicina ha ottenuto significativi successi nella guerra contro il mal di testa.